"Le orecchie dell'uomo sono mal protette. Pare che i vicini non siano stati previsti." Henri Michaux, Face aux verrous (1954)

HOME   PER LE AZIENDE   PER I PRIVATI   NEWS   LEGISLAZIONE   CONTATTI
Attività della Fonometrica S.r.l. per i privati:
  • misure e valutazioni presso insediamenti residenziali disturbati da attività artigianali, attività commerciali, locali diurni e notturni, impianti sportivi e rumorosità in genere del vicinato.
  • misure e valutazioni presso insediamenti residenziali disturbati da impianti tecnologici rumorosi.
  • insonorizzazione di appartamenti, totale o parziale.
  • collaudo acustico delle abitazioni (valutazione di conformità dei requisiti acustici passivi). I rilievi sono effettuati senza interventi sulle murature e senza arrecare disagio ai proprietari.
  • consulenza acustica e legale, con la collaborazione di avvocati esperti in acustica, durante tutto l'iter di svolgimento di eventuali procedure civili.


  • Misure presso abitazioni disturbate da attività artigianali/commerciali, locali, impianti tecnologici.
    Vivere in una casa disturbata dal rumore esterno può causare un grande disagio. Per questo motivo la legislazione a tutela delle abitazioni è completa e precisa: la Legge quadro 447/95, il D.P.C.M. del 14/11/97, l'art. 844 del C.C. e l'art. 659 del C.P. sono alcune delle principali norme che definiscono limiti e sanzioni per chi disturba acusticamente gli insediamenti residenziali.
    Chi abita in una casa disturbata da attività commerciali/produttive, o da locali di intrattenimento (bar, pub, discoteche, circoli, ecc.), oppure da impianti sportivi o ancora da impianti tecnologici può sottoporre il problema alle autorità di controllo. Ma un esposto agli enti di competenza (vigili urbani, a.s.l., a.r.p.a.) basato sulla valutazione soggettiva di uno o più cittadini rimane spesso inascoltato in quanto non è possibile mobilitare uomini e mezzi per ogni lamentela di questo tipo; il risultato è che il più delle volte alla segnalazione non segue alcun provvedimento. Diversamente, presentando agli organismi di vigilanza una valutazione effettuata da un tecnico acustico competente, che con delle misure attesta il supero dei limiti vigenti, è garantito un intervento celere da parte delle autorità. La Fonometrica S.r.l. esegue misure diurne e notturne presso abitazioni disturbate da ogni tipo di sorgente rumorosa e redige relazioni firmate da tecnici acustici competenti che possono essere consegnate direttamente alle istituzioni o, eventualmente, ai propri legali.


    Insonorizzazione di appartamenti, totale o parziale

    Un’abitazione, specialmente in un condominio, può essere disturbata da diverse sorgenti di rumore. Nella maggior parte dei casi la rumorosità disturbante è prodotta direttamente dai vicini o da fonti loro connesse (elettrodomestici, animali domestici, ecc.), altre volte si tratta della rumorosità da traffico stradale, oppure del rumore prodotto da impianti tecnologici o ancora più generalmente è legato alle varie attività umane presenti nella zona. Nei casi in cui non è praticabile un intervento direttamente alla sorgente del rumore è possibile insonorizzare gli ambienti abitativi al fine di eliminare il disturbo e poter così godere pienamente della propria casa. Gli interventi possono essere effettuati presso tutta l’abitazione oppure per alcuni locali, ad esempio la camera da letto. Nei casi di insonorizzazione residenziale la Fonometrica S.r.l., forte di un’approfondita conoscenza delle leggi di fisica acustica e di una notevole esperienza sul campo, esegue un’accurata indagine, una progettazione specifica ed effettua la posa dei materiali prescritti garantendo al cliente il risultato concordato. Molto spesso non è necessario eseguire un intervento totale ma si ottengono buoni risultati anche con una sola applicazione sulla superficie (parete, pavimento o soffitto) posta in adiacenza alla sorgente disturbante. Allo stesso modo è possibile insonorizzare alcuni ambienti all’interno dei quali si produce rumore, ovvero nei casi di appartamenti di musicisti, cantanti, attori o appassionati di musica che hanno l’esigenza di non disturbare il vicinato.
    In ogni caso, a garanzia del risultato, il miglioramento acustico in termini di fonoisolamento di un ambiente abitativo è sempre strumentalmente verificabile ad opere ultimate.


    Collaudo acustico degli edifici (requisiti acustici passivi)
    Il D.P.C.M. del 05/12/97 definisce dei valori limite per i requisiti acustici passivi degli edifici, ovvero stabilisce che ogni edificio deve rispettare dei limiti di isolamento acustico.
    Un edificio non conforme a questi valori non può essere considerato a norma di legge. I parametri di riferimento sono cinque: isolamento di facciata, isolamento aereo (tra appartamenti adiacenti), indice del rumore di calpestio (tra unità sovrapposte), rumorosità degli impianti a funzionamento continuo (caldaie, condizionatori, unità di trattamento aria, ecc.) e rumorosità degli impianti a funzionamento discontinuo (impianti idraulici, ascensori, ecc.). I limiti definiti dalla legge esigono buone prestazioni acustiche passive degli immobili: un edificio conforme alla normativa è acusticamente confortevole.
    Il mancato isolamento acustico può essere motivo di disturbo reciproco tra gli occupanti di appartamenti adiacenti nei condomini, nelle villette plurifamiliari nonchè nei complessi residenziali, e i privati che hanno intentato causa ai costruttori, documentando con un collaudo acustico il mancato rispetto dei parametri, hanno ottenuto un risarcimento pari fino al 20% del valore d'acquisto dell'appartamento. Attualmente questa procedura non può essere applicata per chi ha acquistato un appartamento dopo il  29 luglio 2009, giorno di entrata in vigore della Legge 88/09 che, in attesa di una più specifica legge sui requisiti acustici degli edifici, vieta i rapporti tra acquirenti e costruttori/venditori. Ma la possibilità di ottenere un rimborso per il mancato rispetto dei requisiti definiti nel D.P.C.M. del 05/12/97, decreto che resta in vigore, vale comunque per chi ha acquistato un appartamento nuovo prima del 29 luglio 2009 e dopo l'anno 2002 in quanto il costruttore/venditore è responsabile degli immobili venduti per 10 anni. Se il proprietario dell'appartamento presume di avere dei problemi di mancato isolamento acustico in quanto sente troppo i vicini o è disturbato dai rumori esterni oppure, per esempio, dal rumore dell'ascensore, può richiedere un collaudo acustico alla Fonometrica S.r.l. e, se viene dimostrata la non conformità dell'edificio, avanzare la richiesta di rimborso al costruttore.

    Fonometrica S.r.l. - tel.-fax 011 4332417 - info@fonometrica.com - p. iva 10127670015